Con la pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dello scorso 8 marzo e poi con l’inasprimento del decreto del 12 marzo, l’Italia è stata chiamata a prendersi carico di molte responsabilità: “dobbiamo cambiare le nostre abitudini”, ma non per questo dobbiamo privarci di tutto. Anche se decisamente ancora impreparati ad offrire esperienze complete online, molti musei e gallerie d’arte si sono attrezzati con tour virtuali e digitalizzazioni dei loro cataloghi per aprire a tutto il mondo le porte (virtuali) delle loro sale.
Ecco alcune delle collezioni più importanti d’Italia e del mondo a portata di click, per non rinunciare anche in questo momento di (quasi) quarantena alle muse dell’arte e della cultura.

Brera Virtual Tour

Dal cortile al Cristo del Mantegna, il tour virtuale con una passeggiata che riproduce a 360° le gallerie della Pinacoteca ci svela i dipinti e le opere più importanti dal IV millennio aC allo scorso secolo. Scopri.

Museo del 900

Grazie alla piattaforma Google Arts & Culture è possibile percorrere le stanze del Museo alla scoperta dell’arte dello scorso secolo, da Boccioni a Fontana. Scopri.

Gli Uffizi e Santa Maria del Fiore

Un tuffo nel passato e nelle origini del Rinascimento nella patria di Cimabue e Botticelli, Bronzino e Rosso Fiorentino. Scopri. Ancora a Firenze, non perderti la cupola di Santa Maria del Fiore. Visita.

Musei Vaticani

Scendiamo più a sud e arriviamo alla Capitale: hai mai visitato la Cappella Sistina? Beh, questo è il momento buono di scoprirne i favolosi affreschi senza nemmeno una persona d’impiccio. Visita.

Van Gogh Museum

Risaliamo il continente fino ad Amsteram, per visitare la collezione vastissima del Van Gogh Museum: dal Campo di Grano con Corvi ai Rami di Mandorlo Fiorito, tutti i capolavori del Maestro olandese. Scopri.


Runaway Palette

Se anche per te il ceruleo non è un azzurro qualsiasi, questo esperimeto Google fa per te. Una mappa interattiva permette di esplorare le palette di tutte le maggiori sfilate di alta moda in una visualizzazione dinamica e tridimensionale. Esplora.


Jacquard x Google Arts & Culture

Da aprile a ottobre 2019, tre artisti internazionali — Chloé Bensahel, OMA Space, Amor Munoz — hanno collaborato con i team di ingegneri di Google per creare, progettare e produrre tre installazioni interattive utilizzando la tecnologia Jacquard di Google. Jacquard è la tecnologia Google che permea alcuni oggetti della vita quotidiana con nuova tecnologia, iperconnessione e intelligenza artificiale. Leggi sulla Jacquard Residency.


X Degrees of Separation

Dicono che due persone al mondo possano essere collegate tramite amici di amici, solo in pochi passaggi. E le opere d’arte? Utilizzando tecniche di Machine Learning che analizzano le caratteristiche visive delle opere d’arte, X Degrees of Separation trova percorsi tra due manufatti, collegandoli attraverso una catena di opere d’arte. Questa rete di opere collegate consente a X Degrees of Separation di portarci sulla strada panoramica lungo la quale la serendipità ci aspetta dietro ogni curva: connessioni sorprendenti, opere magistrali di artisti sconosciuti o la bellezza nascosta di oggetti banali. Esplora le connessioni.