Conosciuto col nome d’arte SHOUT, Alesandro Gottardo – omonimo del fumettista vicentino — nasce a Pordenone nel 1977. Studia arte a Venezia e illustrazione all’IED, Istituto Europeo del Design di Milano, per poi intraprendere la carriera di illustratore proprio con base nella capitale italiana del design e della moda.

L’opera di Gottardo è pulita, quasi asciutta nella semplicità di forme, colori e soggetti, tutti ridotti al minimo necessario per esprimere concetti a volte satirici, altre volte più concettuali e riflessivi. La profonda riflessione sul concetto del messaggio e sul modo più sintetico e raffinato di esprimerlo è così dirompente da rendere ogni sua illustrazione immediatamente chiara e risonante – un urlo nel silenzio dello scroll superficiale tra post di Instagram e titoli clickbait.

“SHOUT riesce a indagare sul comportamento umano con ironica intimità e con distacco sociologico allo stesso tempo. Incongruità, discordanze e connessioni involontarie che vanno al di là della semplicità delle immagini che le raccontano. Atmosfere autunnali, colori spenti, eleganza minimale.”

Collater.al

 

 

Collabora con giornali come il New York Times, il New Yorker, il Wall Street Journal, TIME, Esquire, Newsweek, Wired, Le Monde, l’Economist e molti altri – sul suo sito le collaborazioni citate superano il centinaio.

Ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali (tra i quali la medaglia d’oro 2009 della Society of Publication Designers per l’illustrazione Animal Spirits, realizzata per il New York Times, tre Gold Medals e tre Silver Medals dalla Society of Illustrators NY) e ha esposto le sue opere in diverse città del mondo. Nel 2010 ha pubblicato con la casa editrice milanese 27_9 “Mono Shout”, una monografia che raccoglie molti delle sue illustrazioni realizzate negli ultimi 10 anni di lavoro.


© Immagini Alessandro Gottardo — alessandrogottardo.com