Si intitola Il Testimone Conteso, la bipersonale di Elio Ticca e Mary Della Giovanna, pittore lui e fotografa lei, curata da Giulia Blasig. Il vernissage è previsto il prossimo 26 ottobre presso lo spazio espositivo no profit Interface HUB/ART, che prosegue il percorso intrapreso lo scorso 22 giugno e dopo una parentesi dedicata al design con la partecipazione alla Fall Design Week 2017, inaugura la nuova stagione espositiva mettendo al centro della scena due giovani artisti italiani.

Elio Ticca e Mary Della Giovanna colpiscono per la freschezza degli sguardi e per le differenze che li uniscono. Un ossimoro per descrivere due modi di guardare il mondo che si sono incontrati quasi casualmente, confluendo in un progetto comune, Il Testimone Conteso.
Schivo e introverso lui, solare e briosa lei, si sono conosciuti tre anni fa e nel 2016 hanno deciso di sviluppare il lavoro che viene esposto per la prima volta a Milano.

Mostra di
Elio Ticca e Mary Della Giovanna

A cura di
Giulia Blasig

Inaugurazione
Giovedì 26 ottobre 2017
Ore 18:30 – 21:30

Luogo
Interface HUB/ART
Via Privata Passo Pordoi 7/3 – Milano

I ritratti in bianco e nero di Mary Della Giovanna, caratterizzati dalle ombre morbide e sfumate, incontrano la mano super sofisticata e i cromatismi quasi bizantini delle tele di Elio Ticca e compongono una serie con una forte carica poetica, un’ode alla corporeità e all’espressività umana.
Una tensione fisica ed emotiva, in bilico fra repulsione e attrazione, che chiede al visitatore di confrontarsi con due diversi linguaggi e con la forte presenza della nudità segno dell’eclissi dell’identità oppure, in un’altra ottica, mezzo di affermazione dell’unicità dell’individuo.
La mostra propone un importante gruppo di opere: dodici tele a tecnica mista e dodici fotografie. Parte integrante dell’opera di Della Giovanna sono anche i testi, che rendono i ritratti ancora più vivi.
Per questo motivo è prevista la possibilità di ascoltare direttamente dal proprio smartphone (tramite un codice QR reperibile all’ingresso del percorso espositivo) i pensieri dei soggetti che sono stati fotografati e ai quali è stata posta la domanda: “Come stai?”.
Come scrive Giulia Blasig in catalogo: “La parola dunque è il filo rosso. È parte fondamentale tanto nelle fotografie di Mary quanto nei quadri di Elio. È la parola che crea lo slittamento di senso, avvicinandoci ancora di più all’intimità dei corpi di Mary e, allo stesso tempo, allontanandoci dai soggetti di Elio, che inizialmente sembriamo riconoscere.”.


DOVE

Interface HUB/ART
Via Privata Passo Pordoi 7/3
20139, Milano

Ottieni indicazioni
QUANDO

Inaugurazione
Giovedì 26 giugno, dalle ore 18:30 alle 21:30

Apertura al pubblico
Dal 27 ottobre 2017 al 12 gennaio 2018
Lunedì – venerdì, 9:30 – 12:30 / 14:00 – 18:00
Sabato e domenica su appuntamento.

SPONSOR